Regione Lombardia

Test sierologici per la ricerca di anticorpi COVID-19

Pubblicato il 8 maggio 2020 • Coronavirus

Questa mattina ho partecipato alla Conferenza dei Sindaci, dove abbiamo avuto modo di confrontarci con Silvano Casazza, Direttore Generale dell’ATS Brianza. Un incontro importante per tracciare il prossimo futuro in tema di sicurezza e salute, nel quale abbiamo avuto modo di parlare dei primi test sierologici per la ricerca di anticorpi anti COVID-19. 

Un test importantissimo, eseguito tramite un prelievo di sangue con il quale è possibile verificare se le persone abbiano sviluppato anticorpi al Virus. 
Dalle prime analisi effettuate sembra emergere che sono stati messi in quarantena molti più soggetti di quanti non siano entrati realmente in contatto con il virus. È mio dovere ricordarvi però che, secondo le indicazioni dell'Istituto Superiore di Sanità, il test DA SOLO non costituisce uno strumento diagnostico attendibile. L'eventuale positività al test indica infatti la presenza di anticorpi. Motivo per cui deve comunque essere seguito dall'effettuazione del tampone laringofaringeo, ad oggi unico strumento diagnostico certo!

Nella prima fase di applicazione i test saranno effettuati sugli operatori sanitari, privilegiando in prima istanza il personale che opera nelle aree di Pronto Soccorso e in quelle con utenti particolarmente fragili, e sui cittadini appartenenti alle seguenti categorie:
1. Contatti di caso positivo, senza sintomi (al termine dei 14 giorni di isolamento previsti) identificati da ATS a seguito di indagine epidemiologica;
2. Contatti di caso positivo, con sintomi (al termine dei 14 giorni di isolamento previsti) identificati da ATS a seguito di indagine epidemiologica;
3. Soggetti sintomatici che non hanno avuto una diagnosi tramite tampone, che sono già stati o verranno segnalati dal proprio Medico di Medicina Generale. Il test sarà effettuato dopo almeno 14 giorni senza sintomi, con priorità a coloro che devono rientrare al lavoro.

Ricordo che gli interessati verranno contattati direttamente dall'ATS per l'esecuzione dei test. Non saranno quindi i cittadini a poter richiedere autonomamente il test!

Progressivamente, poi, vi informerò in maniera precisa rispetto l’estensione alle altre categorie. 

Ora più che mai è importante attenersi alle Disposizioni, senza abbassare la guardia. Portiamo pazienza, e ne usciremo tutti insieme. Un passo alla volta.

Grazie come sempre.

Il Vostro Sindaco,
Luca Veggian

Clicca qui per leggere il comunicato di ATS Brianza.