Regione Lombardia

SUAP

Ultima modifica 8 aprile 2020

Ai sensi del DPR 07.09.2010 n. 160, a far tempo dal 01.10.2011, è attivo il S.U.A.P. – Sportello Unico Attività Produttive camerale, al quale è obbligatorio inviare le istanze inerenti gli esercizi di attività imprenditoriale, commerciale e artigianale soggetti a Segnalazione Certificata Inizio Attività (S.C.I.A.). La procedura prevede che le istanze di cui sopra vengano presentate esclusivamente utilizzando la procedura informatica di cui al sito internet www.impresainungiorno.gov.it.

In “Per l’Impresa – Sportelli e servizi” cercate il Comune di Carate Brianza e sarete indirizzati al SUAP Camerale gestito dalla camera di Commercio Monza e Brianza: seguite i passaggi richiesti e così potete presentare la vostra pratica.

Presentazione pratiche
http://www.impresainungiorno.gov.it/web/guest/comune?codCatastale=B729

Info
Via Cesare Battisti, 2 - Ufficio di edilizia privata
20841 Carate Brianza (Monza e Brianza)
Tel.:+39 0362 987 380

Orari di apertura al pubblico
Lunedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Mercoledì dalle 9.00 alle 12.30
Venerdì dalle 9 alle 13.00

Attività

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP):
- è il soggetto pubblico di riferimento territoriale competente in materia di tutte le procedure inerenti la localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione, riconversione, ampliamento, trasferimento, cessazione e riattivazione di attività economiche, ovvero qualunque attività produttiva di un bene o di un servizio, incluse le attività commerciali, di somministrazione, le attività economiche svolte in forma artigianale o industriale, le attività agricole, le attività turistico ricettive ed in genere le attività che configurino la realizzazione di un ben materiale o di un servizio;
- è l'unico interlocutore di chi svolge o intende intraprendere attività economiche sul territorio comunale.

Finalità generali

- assicurare una risposta unica e tempestiva alle istanze presentate, in luogo di tutti gli uffici e le amministrazioni coinvolte nel procedimento;
- favorire la semplificazione e la digitalizzazione delle procedure e degli adempimenti;
- rispondere ai criteri di efficacia, efficienza, trasparenza e rispondenza al pubblico interesse;
- rappresentare un punto di raccordo per tutti i servizi comunali interessati al rilascio di autorizzazioni nelle materie di competenza dello Sportello,per gli enti esterni coinvolti nel procedimento e per gli utenti;
- promuovere e sostenere lo sviluppo economico del proprio territorio.

Funzioni

Lo Sportello Unico per le attività produttive esercita funzioni di carattere:
- amministrativo, per la gestione del procedimento unico;
- informativo, per l`assistenza e l`orientamento alle imprese ed all`utenza in genere.

Funzione amministrativa

È compito dello Sportello Unico:
- gestire in forma unitaria i procedimenti amministrativi concernenti la localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione,riconversione, ampliamento, trasferimento, cessazione e riattivazione di attività economiche e rilasciare il provvedimento unico conclusivo del procedimento;
- curare l'attivazione e il coordinamento degli endoprocedimenti al fine di assicurare il rispetto dei tempi, fornendo all'interessato precise indicazione circa i provvedimenti necessari, le relative domande da produrre e la documentazione da presentare. SUAP ha la responsabilità dell'intero procedimento a partire dalla presentazione dell`istanza da parte dell`imprenditore fino al rilascio dell'atto conclusivo di assenso o di diniego;
- svolgere attività di controllo e attività di organizzazione e gestione degli archivi, anche informatici.

Funzione informativa e di orientamento

È compito dello Sportello Unico:
- curare gli aspetti informativi relativi ai procedimenti amministrativi gestiti, orientare gli utenti fornendo le indicazioni operative necessarie per l'avvio delle procedure di autorizzazione e assisterli nell`intero iter procedimentale;
- garantire accesso, anche telematico, alle informazioni relative ai procedimenti amministrativi di propria competenza;
- garantire la trasparenza delle procedure attraverso la gestione di archivi ad accesso telematico ad uso degli utenti sia in qualità di intestatari di istanze sia di soggetti portatori di interessi.

Come opera

Lo Sportello Unico del Comune accoglie tutte le istanze inerenti le attività economiche, nonché gli interventi di trasformazione urbanistico - edilizia relativi a tali attività.
Lo Sportello unico opera essenzialmente in modalità di "cabina di regia", offrendo al cittadino un unico punto di riferimento con il Comune, ma affidando l'istruttoria delle pratiche ai singoli uffici ed enti, verificandone e coordinandone l'attività.

Nello specifico lo Sportello Unico:
- fornisce informazioni, modulistica e documentazione per la presentazione delle richieste;
- pre-istruisce le pratiche e avvia il procedimento;
- trasmette le pratiche agli enti esterni e agli uffici comunali competenti e ne acquisisce pareri, autorizzazioni, concessioni;
- fornisce informazioni sullo stato delle pratiche sia agli intestatari che ai soggetti portatori di interessi. L'accesso alle informazioni è garantito sia in modalità tradizionale, mediante la pubblicazione degli avvii di procedimento all`Albo pretorio comunale e attraverso le informazioni fornite dagli addetti allo Sportello; sia in modalità telematica, mediante la pubblicazione sul sito Web dello Sportello unico del Comune dell`elenco dei procedimenti attivati. In particolare l`intestatario di una richiesta può verificare lo stato della propria pratica direttamente allo Sportello unico, o, in qualsiasi momento, attraverso la consultazione diretta (via Web) di un archivio informatico;
- convoca le conferenze dei servizi fra gli enti terzi;
- chiude il procedimento. Se il procedimento si chiude positivamente, rilascia l`atto unico finale.

Gestione informatizzata

A partire da martedì 29 marzo 2011 le Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (SCIA) potranno essere presentate esclusivamente per via telematica. In base alla nuova disciplina dettata dal D.P.R.160/2010, contenente il Regolamento per la semplificazione e il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive, ogni pratica SCIA (modulistica e relativi allegati) non potrà più essere presentata in forma cartacea, neanche in caso di invio tramite posta o fax. Le pratiche presentate in modalità tradizionale, per legge, saranno considerate irricevibili e quindi non produrranno alcun effetto giuridico.
È possibile farsi assistere da intermediari qualificati, a cui va conferita apposita procura (approvata con D.D.G. 18 marzo 2011, n.2481 - BURL n.12 S.O. del 22 marzo 2011).

A chi si rivolge

Lo Sportello si rivolge:
- a cittadini, enti, società, cooperative ecc. interessati alla localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione, riconversione, ampliamento, trasferimento, cessazione e riattivazione di impianti produttivi destinati ad attività economiche;
- ai tecnici, ai professionisti e alle agenzie che assistono cittadini e imprese.

Procedure

I procedimenti previsti dalla normativa sono:
- procedimento automatizzato (art.5 DPR 160/2010), relativo alle attività soggette a SCIA;
- procedimento ordinario unico (art.7 DPR 160/2010 e art.6 della L.R.01/07) relativo ai procedimenti autorizzatori.

Sportello per gli utenti

Il front office dello Sportello Unico per le attività produttive è il luogo in cui chiunque può ricevere informazioni, ritirare modulistica e presentare istanze relativamente ai procedimenti attinenti le economiche.
Lo Sportello è situato nel Municipio, Via Cesare Battisti 2, presso il Settore Edilizia Privata, SUE/SUAP, secondo piano.

Ufficio di riferimento